mercoledì 16 luglio 2014

Conflitto israelo-palestinese, spuntano anche
le violenze sessuali sui bambini:
dov'è il tuo dio, Bergoglio?

di Giuseppe Verdi

Caro Bergoglio, vedo il suo dio piuttosto distratto, non crede?
O forse no, visto che nell'Antico Testamento Yahweh incita sovente il suo popolo a "passare a fil di spada" uomini, donne e bambini durante il cammino di "conquista" della terra promessa. E non venga anche lei a ripetermi la trita e ritrita litania cristiano-cattolica secondo cui l'Antico Testamento è superato dal Nuovo. Cavolate, papa. E non sono io a dirlo, ma le encicliche di alcuni suoi predecessori.
Dove sono i suoi dèi, papa? Dove stanno padre e figlio? Allora è proprio vero che tra le nuvole ci si distrae! Forse, però, quello che sta accadendo è nell'ordine naturale delle cose, visto che sono proprio i vangeli a dire che chi non segue Gesù è perduto.
La smetta di dire banalità, Bergoglio, non basta pregare per la fine della guerra. Chieda al suo dio un bel miracolo, così si mette tutto a posto. E' possibile che Padre Pio fa miracoli, Wojtyla fa miracoli, Paolo VI fa miracoli e Dio ha perduto la sua abilità?
Possibile che il meglio che il cattolicesimo riesca a dare sia qualche madonnina che lacrima sangue o spara fesserie in quel di Medjugorje?
Da bravo, Bergoglio, faccia come facevano (se dobbiamo credere alla commedia dei vangeli) Gesù e gli apostoli, si sporchi le mani, vada in mezzo al conflitto, si piazzi davanti ai carri armati come faceva qualche cinese, mandi una cinquantina dei suoi agiatissimi cardinali a organizzare un ospedale da campo (glielo consiglio in particolare per Bertone e Bagnasco).
Orsù, Ciccio, esca dal lusso delle sue stanze e vada in Israele e a Gaza. E, dopo che avrà sistemato lì le cose, si dia una mossa anche per le spose bambine, per l'infibulazione, per la lapidazione, per le donne stuprate in India e per tutte le altre, troppe porcate del mondo.
O è chiederle troppo?

Nessun commento:

Posta un commento